Con il nuovo corona virus e la sua veloce diffusione, c’è molta paura e confusione su come gestire l’emergenza. Il virus è molto aggressivo e si diffonde velocemente, ma molte delle persone in salute potrebbero contrarlo come poco più di un’ influenza, essere asintomaci o in alcuni casi avere sintomi più gravi; sono invece più a rischio i soggetti deboli o a rischio di patologie respiratorie e gli anziani.
E’ innanzitutto importante sapere che è fondamentale lavarsi sempre bene le mani, evitare luoghi troppo affollati, evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute, coprirsi bocca e naso se si tossisce o starnutisce e non toccarsi occhi e naso con le mani se non sono ben pulite. Le MASCHERINE servono solo se si hanno sintomi di malattie respiratorie, febbre, se si sta prestando assistenza a persone malate o si sospetta la malattia e se si è degli operatori sanitari. Non è necessaria invece per la popolazione generale in assenza di sintomi di malattie respiratorie.
In questa situazione non bisogna farsi prendere dal panico e ansia, è invece importante rispettare le regole che ci sono state date, soprattutto per evitare di trasmettere l’iniezione virale ai più deboli, tra cui anziani e immunodepressi, e a chi già soffre di patologie respiratorie, in modo tale da non riempire le rianimazioni degli ospedali che altrimenti non potranno più ospitare anche chi ne ha bisogno.